L'Agriturismo

 
 

amatrice

Amatrice

Amatrice è un comune di 2.730 abitanti. Oggi afferente alla provincia di Rieti, fino al 1923 faceva parte della provincia dell'Aquila. È sede del polo agroalimentare del Parco nazionale del Gran Sasso Monti della Laga.

Reperti archeologici dimostrano che la Conca di Amatrice fu abitata dall'uomo sin dall’età preistorica. La vicinanza al tracciato dell'antica Via Salaria favorì lo siluppo di insediamenti nel territorio amatriciano già in epoca preromana.

"Un posto magnifico dove soggiornare e ritrovare il piacere di una casa accogliente."

Silvia, Suzi

Benni propone

  • Escursioni

  • Sci alpinismo

  • Musei

  • Eventi

  • La Ricetta

escursioneEscursioni invernali ed estive nel parco della Laga

Quando visiterete il nostro agriturismo non potrete perdere l'occasione di effettuare un'escursione nel parco della Laga.

L'associazione "Laga Insieme" testimonia la passione per la propria montagna da parte di un gruppo di amici di Accumoli e Amatrice che vi propongono diversi programmi di escursioni per tutte le stagioni!
L'associazione si propone la finalità di divulgare l'interesse per l'escursionismo, quale strumento di valorizzazione del patrimonio storico, culturale e naturalistico, presente nel versante laziale del Parco Nazionale Gran Sasso Laga. 
Consultate il loro sito lagainsieme.it per essere aggiornati sulle prossime escursioni in programma.

arteEscursioni invernali sui Monti della Laga

Tutti i gruppi montuosi dell'Appennino Centrale sono calcarei, la Laga no. E' l'unico gruppo costituito interamente da arenaria, una roccia impermeabile e poco resistente.
Questa caratteristica rende il paesaggio un po' diverso rispetto alle altre montagne limitrofe, il paesaggio è costellato da rivoli d'acqua e cascate di ogni tipo, la vegetazione è molto rigogliosa, i boschi di faggio qui arrivano al loro limite naturale di 1800 m e coprono in modo continuativo buona parte del versante orientale. Sul versante orientale troviamo valli lunghe, ampie e abbondantemente innevate (le perturbazioni balcaniche qui scaricano tutto il loro potenziale). Il versante opposto invece è tratteggiato da valli incassate, ripide e con molta meno vegetazione. Questi due aspetti, da un lato rendono il paesaggio molto vario, il territorio interessato per le gite di scialpinismo o sciescursionismo presenta itinerari che spesso hanno difficoltà contenute. Questo della difficoltà è un parametro che può fare felici molti sciatori alle prime armi oppure che non vogliono correre molti rischi. parecchi itinerari del gruppo sono classificati MS, le pendenze non sono accentuate e il rischio di valanga limitato, di contro ci sono i boschi che spesso rendono la sciata un po' meno fluida, ma comunque interessante per i paesaggi unici che si attraversano. Tutti i percorsi sono fattibili anche con ciaspole e non necessitano particolari conoscenze tecniche. Lo scialpinismo sulla Laga affascina chi ha il gusto della ricerca dell'itinerario, della varietà del percorso spesso trova pane per i suoi denti e apprezzerà questo tipo di territorio. Le possibilità scialpinistiche sono, se non infinite, molto numerose.

museiMUSEO CIVICO COLA FILOTESIO
Via Colo - AMATRICE
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Apertura Agosto: dal martedì alla domenica
mattina 10.30-12.30; pomeriggio 17.30-19.30

 

 

MUSEO DELL'ICONA PASSATORA
Pastori ed attrezzi dell'agricoltura
Santuario dell'ICONA PASSATORA
Info Visite: 333 4533008 - 0746.826811

MUSEO CONFIGNO
Delle arti e tradizioni popolari
Via del Piano - Fraz. Configno
Tel. 0746 825157 - www.museoconfigno.it

CRIPTA PADRE GIOVANNI MINOZZI
Presso il Santuario Madonna dell'Assunta
Contatti e visite: Tel. 0746 826854

 

 

amatricianaAmatriciana

Storia
Quando è nata l'amatriciana, Amatrice faceva parte del Regno delle Due Sicilie, dipartimento dell'Abruzzo citra.


È ben apprezzata dai romani che la importarono dai pastori di Amatrice i quali transumavano con le loro greggi nella campagna romana durante il periodo invernale ed erano soliti recarsi a Roma per vendere i loro prodotti caseari e le carni ovine e bovine.
Prima di chiamarsi amatriciana, si chiamava gricia; questo nome deriva da un piccolo paesino a pochi chilometri da Amatrice di nome Grisciano.
La gricia, ricetta antichissima, era ed è ancora, l'amatriciana senza il pomodoro. L'utilizzo del pomodoro con gli spaghetti fu descritto per la prima volta dal gastronomo francese Grimond de la Reyniére nel 1807 nell'Almanach des gourmandes: è probabilmente nel periodo della conquista napoleonica (1798-1814) che l'uso del pomodoro come sugo di condimento della pasta si diffonde in Italia.

Ingredienti: per  4  persone

  • Spaghetti di pasta secca di semola di gran duro di produzione italiana di alta qualità "400 GRAMMI"
  • Guanciale di Amatrice, è l'ingrediente indispensabile per la preparazione della Matriciana "150 GRAMMI "
  • Pomodoro fresco quello casalino rosso e ben maturo in alternativa scatola di pelati "500 GRAMMI "
  • Pecorino di Amatrice, da evitare quello romano "150 GRAMMI"
  • sale soltanto per la pasta "QUANTO BASTA"


Preparazione
Tagliate le fette di guanciale di Amatrice a listelle lunghe, uniformi e dello stesso spessore.
Pelate i pomodori casalini scottandoli preventivamente in acqua bollente, spellateli togliendo la parte centrale ed i semi, mettete in una ciotola i pomodori a pezzi insieme al loro succo.
Grattugiate il pecorino di Amatrice.
Versate nella padella in ferro le listelle di guanciale girandole immediatamente con un mestolo di legno.
Abbassate il fuoco e fate rosolare il guanciale per un paio di minuti, finche' non abbia raggiunto la giusta coloritura giallo dorato.
Fermate la rosolatura versando il pomodoro già preparato. Fate cuocere il sugo per circa 10 minuti, girandolo di tanto in tanto, finche' non raggiunga il giusto grado di densità e fluidità.
A cottura ultimata togliete il peperoncino. Intanto scolate gli spaghetti al dente messi a cuocere in precedenza. Versate gli spaghetti nella padella in ferro e saltateli, aggiungendo, un po' alla volta il pecorino di Amatrice grattugiato.
Versate gli spaghetti alla Matriciana in un piatto, aggiungendo in superficie un pizzico di pecorino e serviteli caldi.

Dicono di Noi

Siamo da sempre alla ricerca di posti di tranquilli, di vacanze a contatto con la natura, dal momento che viviamo e lavoriamo in una grande città, caotica e stressante, e la cosa splendida dell'Agriturismo Amatrice è che offre tutto questo...

Contattaci

Chiamaci per informazioni
+39 0746 825193

o scrivi una e-mail
info @ agriturismoamatrice.com

Sei qui: Home